Lettera aperta alla mia coscienza, sui sentieri difficili e luminosi dell’onestà

di Maria Pia Fontana  Cara Coscienza, so bene quanto sia difficile mantenere onesto il nostro dialogo di fronte agli altri senza cadere nelle banalità, nel moralismo, nell’autoindulgenza o nell’artificio. E so anche che la nostra comunicazione trae alimento non tanto dalle testimonianze pubbliche ma dai momenti di solitudine fecondi. La meditazione, la preghiera, la contemplazione,…

La storia di Andrea. Disobbediente per vocazione.

di Maria Pia Fontana Sono trascorsi all’incirca quarantacinque anni da quando Claudio Lolli in una canzone dedicata alla “vecchia e piccola” Borghesia stretta ai denari suoi (…) tratteggiava con amara perspicacia e con la precisione di un’analisi sociologica il profilo di una classe sociale in grado di amare ordine e disciplina e di adorare la “sua” polizia…